Comunicato Stampa 16.04.2013


COMUNICATO STAMPA

Il pool di 30 studi legali italiani “Giustizia per la Concordia”, che difende un gruppo di circa 100 naufraghi, risponde al commento del legale di Costa sulla richiesta di risarcimento di un milione di euro avanzata per ciascun passeggero, definendole sostanzialmente speculazioni e sciocchezze.

Il mestiere del naufrago, replica l’avvocato Massimiliano Gabrielli, è un lavoro molto difficile, per poter risolvere i problemi della propria vita grazie all’affondamento di una nave, bisogna prima di tutto sopravvivere ad ore di terrore

 

L’importo del risarcimento che chiediamo per i nostri assistiti è in linea con le richieste avanzate negli Stati Uniti da molti altri passeggeri, dove è riconosciuto il principio di danno punitivo come risarcimento del rischio e timore di perdere la vita; confidiamo che il Tribunale di Grosseto non voglia far si che ci sia una Giustizia di serie A ed una di serie B per coloro che hanno accettato la giurisdizione italiana o magari non avevano le risorse per fare una causa all’estero.

Per questo gli Avvocati di “Giustizia per la Concordia” procederanno a richiedere la citazione della Costa S.p.A. come responsabile civile, sin dalla udienza di mercoledì prossimo, chiedendo il sequestro conservativo di una nave della flotta da crociera o di quote azionarie.

Annunci

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...