Archivi tag: sit-in

Udienza 13 gennaio 2014: il volto umano del processo, sit-in dei passeggeri della Concordia

Concordia:2 anni;'corteo' naufraghi,minuto silenzio in aulaUna trentina di passeggeri si sono raccolti e raccontati a Grosseto in occasione del sit-in organizzato da “Giustizia per la Concordia” per il secondo anniversario del naufragio della nave Costa Concordia. Nonostante fosse noto che l’udienza vera e propria non si sarebbe tenuta, erano presenti tutti i giornalisti delle principali testate e reti nazionali ed estere, ancora oggi interessati a descrivere il volto umano delle parti civili. Un appuntamento importante, che quindi ha sicuramente centrato gli scopi prefissi dal ns. pool: commemorare le vittime, chiedere alla Costa maggiore rispetto per i passeggeri e sensibilizzare il Tribunale e l’opinione pubblica sul tema delle gravi responsabilità della compagnia di navigazione.

Un ringraziamento enorme va dunque a queste persone, alcuni di loro anche provenienti dall’estero, che hanno voluto partecipare alla ns. iniziativa e, a loro spese, hanno mostrato il più vero degli aspetti di questa vicenda, troppo spesso schernito dai legali della compagnia di navigazione, ovverosia la sofferenza ancora presente in tutti al ricordo indelebile di quelle ore di terrore. Commozione e molti occhi lucidi nel corso del minuto di silenzio osservato in aula da naufraghi, magistrati ed avvocati, a suffragio dei 32 morti del 13 gennaio 2012. Altro aspetto importantissimo, per noi del pool, è stata la eccezionale ed uniforme “preparazione” dei ns. clienti intervenuti sulle tematiche e sugli sviluppi processuali, testimoniando l’utilità di questo blog ed il valore delle nostre relazioni su ogni udienza ed aspetto della vicenda. Il collegamento su Facebook ha generato migliaia di letture degli articoli in questi giorni.

isola_del_giglio_costa_concordia_raddrizzata3Unica disposizione del Collegio inerente il processo, in questa sessione, riguarda la autorizzazione ad una delegazione di 10 avvocati a salire a bordo della Concordia per accompagnare i periti ed i consulenti il 23 gennaio, alla ricerca di importanti elementi sopratutto riguardo ai malfunzionamenti del generatore diesel di emergenza (DGE) ed alla presunta alterazione del registro informatico delle manutenzioni. Noi avvocati di Giustizia per la Concordia, come sempre in prima linea, ci saremo.

Due grandi assenti: Francesco Schettino, che ha perso una occasione unica, mancando all’appuntamento con quei passeggeri che, pur aspettandosi le scuse del comandante per gli errori commessi, chiedono di allargare le responsabilità anche verso la compagnia,  e la compagnia Costa Crociere, la quale, oltre a non aver avuto neppure il decoro di unirsi alla richiesta, avanzata e preannunciata al Presidente Giovanni Puliatti dagli avvocati delle parti civili  (alla quale ha aderito la difesa dell’imputato), per disporre qualche minuto di silenzio in forma di memoria e rispetto per le vittime, ha fatto di tutto per impedire ai naufraghi di raggiungere il Giglio.

naufraghi_sit-in_2014

Ed invero se, come già detto, al primo anniversario la Costa S.p.A. mandò una lettera a tutti i passeggeri della Concordia, invitandoli espressamente a non recarsi sull’isola per le celebrazioni, quest’anno ha deciso di fare meglio: non interessandosi dei transfer da e per l’isola (come fu costretta a fare l’anno scorso), ha di fatto impedito a tutti i passeggeri e coloro che avrebbero voluto unirsi alle commemorazioni serali organizzate dal comune del Giglio, di  poter tornare la sera sulla terraferma, visto che l’ultimo traghetto Toremar parte alle 17,30. E la Costa è una imponente compagnia di navigazione!

Una udienza, in conclusione, svuotata di contenuti processuali, tenuto conto dello sciopero nazionale degli avvocati al quale ha aderito la difesa di Schettino (rinvio al 27 gennaio 2014), ma decisamente piena di significato umano, come non era mai avvenuto prima in questo processo, in ogni occasione dimostrando la portata eccezionale dell’evento che l’ha originato.

Grazie ancora a tutti coloro che hanno portato la loro testimonianza e voce a Grosseto, ed a tutti quanti quelli che sul web seguono ed apprezzano il nostro incessante lavoro alla ricerca della verità sul naufragio.

 

Annunci

Concordia due anni dopo: Costa Crociere non ritiene doveroso consentire le commemorazioni

mappa_isoladelgiglio13 gennaio 2014, due anni dal naufragio della Costa Concordia, e probabilmente l’ultima occasione per i passeggeri, e sopratutto PER I FAMILIARI DELLE 32 VITTIME decedute, per vedere la nave prima che venga rimossa e rendere un rispettoso tributo di memoria all’evento catastrofico che ha trasformato improvvisamente una tranquilla crociera invernale, in ore di smarrimento, attesa e terrore al freddo sui ponti, un incubo che in moltissimi non dimenticano e dal quale altri non torneranno più.

Un DOVEROSO tributo di rispetto e di memoria ad una tragedia epocale, ma non per tutti.

Infatti la compagnia Costa Crociere, che l’anno scorso organizzava e finanziava la trasferta da e per l’isola del Giglio in occasione del primo anniversario del naufragio, quest’anno non si è minimamente sentita in dovere di fare qualcosa, ed anzi, ha evidentemente pensato bene che, oltre a risparmiare soldi, questo allontanerà l’attenzione ed impedirà, di fatto, alla maggior parte delle persone e dei sopravvissuti di raggiungere l’Isola ed a chiunque di rientrare la sera  a terra dopo le celebrazioni organizzate dal Comune dell’Isola.

UnknownLa compagnia di crociere sa benissimo che in questa stagione l’ultimo traghetto serale della Toremar per Porto S. Stefano, parte alle 17,30 e quindi non consente di poter partecipare alla commemorazione principale, ovverosia la solenne messa con fiaccolata, per finire in porto con il suono delle sirene di tutte le imbarcazioni in porto alle 21:45:07″ (ora dell’impatto sugli scogli delle scole) e la benedizione della lapide posta a memoria delle vittime.

Se a questo aggiungiamo che di inverno sull’isola c’è un solo albergo aperto, il risultato è CHIARO!

COSTA S.p.A. ha buttato a mare ed abbandonato a loro stessi per la seconda volta i passeggeri della Concordia, e non solo se ne infischia dei naufraghi e dei familiari delle vittime, ma quel che è peggio dimostra anche in questa occasione una deliberata volontà nel privilegiare sempre scelte di tutela del proprio patrimonio e della propria immagine commerciale, piuttosto che il rispetto e la sicurezza delle persone.

Sin da subito la Costa Crociere fece un clamoroso tentativo per allontanare i naufraghi dal Giglio e dalla nave semiaffondata, inviando l’anno scorso una VERGOGNOSA lettera a tutti i sopravvissuti, con la quale li invitava calorosamente a NON recarsi sull’isola per la 1a ricorrenza del naufragio, nell’evidente desiderio di sminuire l’importanza dei fatti e far dimenticare ai più ed al più presto le proprie gravissime responsabilità nella tragedia.

Il Sindaco del Giglio Sergio Ortelli si sta prodigando per organizzare una corsa serale speciale con la compagnia di traghetti, ma certamente la Toremar non ha a disposizione sovrabbondanza di navi e di personale come invece il colosso Costa, che tuttavia non ritiene affatto suo dovere agevolare gli ex-passeggeri e consentire la commemorazione sull’Isola. Anzi, fa di tutto per impedirlo.

ticket anniversarioIl sit-in dei passeggeri della Concordia, viceversa, si svolgerà regolarmente lunedì 13 gennaio 2014 presso il Teatro moderno di Grosseto, adibito ad aula del processo penale contro Schettino, per osservare qualche minuto di silenzio a suffragio delle vittime, nella intenzione, con la loro presenza, di sensibilizzare il tribunale ad allargare il confine della ricerca delle responsabilità, e far sentire che, dietro gli avvocati delle parti civili, ci sono PERSONE e FAMIGLIE INTERE, che hanno rischiato la vita con ore di terrore, e pretendono GIUSTIZIA e RISPETTO.

UN RISPETTO CHE COSTA CROCIERE DIMOSTRA AD OGNI OCCASIONE DI NON AVERE

SIT-IN dei passeggeri nel processo Concordia – lunedì 13.01.2014

ticket anniversarioConfermato l’evento organizzato dal pool Giustizia per la Concordia in occasione della seconda ricorrenza del naufragio della nave Costa Concordia per il giorno 13 gennaio 2014 ore 09,00 presso l’aula di udienza al teatro Moderno di Grosseto.

Nonostante la agitazione nazionale della categoria degli Avvocati indetta per quei giorni a livello nazionale (13,14 e 15 gennaio), e la intenzione manifestata dai difensori dell’imputato Francesco Schettino, di aderire allo sciopero, la cancelleria del tribunale ci ha appena confermato che l’udienza del 13 gennaio verrà aperta come previsto presso il Teatro Moderno e, preso atto della astensione, verrà disposto il rinvio all’udienza del 27 gennaio 2014, consentendoci dunque di osservare preliminarmente qualche minuto di silenzio in suffragio delle vittime e svolgere la nostra manifestazione in ingresso della aula. L’udienza del 14 gennaio, viceversa, non si terrà.

FB contactsMassima attenzione da parte dei media, televisioni e stampa nazionale ed estera, ed eccezionale interesse da parte dei passeggeri e dell’intero popolo di internet (ad oggi 5.884 visualizzazioni su facebook del post relativo all’evento), e quindi confidiamo in una ampia e solidale partecipazione alla marcia pacifica dei passeggeri verso il Teatro ed al successivo sit-in di protesta, al fine di sensibilizzare il Tribunale e la Procura di Grosseto a tutelare e garantire gli interessi delle parti civili e della collettività tutta, anche attraverso il riconoscimento del DANNO PUNITIVO a carico della responsabile civile, e pretendere dalla compagnia Costa Crociere maggiore RISPETTO per i naufragi ed una offerta per risarcimenti ADEGUATI senza aspettare la fine del processo.

Giustizia per la Concordia, appunto!

A seguire ed in uscita dal Teatro chi lo desidera potrà recarsi presso l’isola del Giglio, ove si svolgerà un programma di celebrazioni, molto sobrio rispetto allo scorso anno in modo da privilegiare la preghiera e la riflessione, terminando con una processione con fiaccolata ed il suono delle sirene di tutte le imbarcazioni in porto all’ora dell’impatto (21,45,7″). Il Sindaco del Comune dell’Isola in persona, Sergio Ortelli, ci ha anticipato il programma pregandoci di “estendere l’invito ai naufraghi che sono e saranno sempre accolti con affetto dai gigliesi“. QUI DI SEGUITO IL LINK AL PROGRAMMA COMPLETO Lunedì 13 gennaio 2014 programma definitivo Giglio

Appuntamento quindi per tutte le parti civili, le loro famiglie, i loro difensori ed amici, tutti i passeggeri anche se già risarciti e chiunque voglia partecipare all’evento, per il giorno 13 gennaio 2014, al meeting point presso l’hotel Airone di Grosseto (via Senese n.35) per le ore 08,30, onde potersi riunire, conoscersi e coordinare, ed avviarci in corteo pacifico verso il Teatro moderno, presso il quale si svolgerà l’udienza ed il Sit-In; in alternativa potrete recarvi direttamente presso il Teatro in Via Tripoli n.33. Non ci saranno striscioni o cartelli quale forma di rispetto alle vittime e di decoro del luogo ove ci si troverà che, seppure all’interno di un Teatro per ragioni organizzative, rappresenta pur sempre il Tribunale di Grosseto.

NON E’ NECESSARIO ACCREDITARSI PRIMA, ma sarebbe consigliabile ed opportuno per motivi organizzativi e di sicurezza all’ingresso del Teatro, presidiato dalle forze dell’ordine e dagli addetti di Cancelleria, fornirci per email il prima possibile i dati di chi voglia partecipare (nome, cognome, data di nascita e residenza, ruolo – es. passeggero, familiare, dipendente della Costa, cittadino del Giglio, supporter etc.), al fine di evitarvi inutili attese la mattina del 13 gennaio. La mail di riferimento è giustiziaperlaconcordia@agenzialegale.net

in ogni caso Confermate tramite facebook la vs partecipazione alla manifestazione e condividete con i vs. conoscenti l’evento!

VI ASPETTIAMO IN MASSA CON I VOSTRI FAMILIARI E VI INVITIAMO A DIFFONDERE IL PIU POSSIBILE LA NOTIZIA SULLA INIZIATIVAVOLANTINO COSTA-1

VOLANTINO COSTA